Sbagliando s’inventa!

Il ruolo del genitore nella società dell’incertezza.

 

Abitare la società dell’incertezza (Z. Bauman) richiede a ciascuno di noi l’elaborazione di strategie per sentirci abbastanza integri, nonostante la frammentazione dello spazio e del tempo che viviamo.

In questo contesto, il ruolo genitoriale è diventato a sua volta oggetto di incertezza, precarietà, dubbi, contraddizioni. La sensazione maggiormente sperimentata da chi è genitore è quella di essere giudicabile e giudicato, mentre si fa giudice a sua volta senza rendersene conto.

Forse potremmo lasciarci ispirare dalle parole di Gianni Rodari, che tramuta il vecchio “sbagliando s’impara” nel suo “sbagliando s’inventa”, ribaltando il punto di vista, restituendo una funzione creativa all’errore.

Noi genitori, sempre alla ricerca della cosa giusta da fare, potremmo scoprire che sbagliare è fondamentale per dare vita al nuovo. Potremmo sperimentare una condizione di sospensione del giudizio su noi stessi e sui nostri bambini, all’interno della quale trovino spazio una comunicazione autentica e una relazione in cui i bisogni di ciascuno possano essere espressi, ascoltati e rispettati.

Nel rapporto genitore-bambino sono coinvolte due persone; l’adulto tuttavia è uno solo ed è la persona che si assume la responsabilità di accompagnare il figlio verso la propria autonomia, presupposto indispensabile per l’autorealizzazione.

L’obiettivo principale dell’incontro, in parte esperienziale, è quello di creare uno spazio comune di osservazione e intuizione fra adulti, perché la condivisione può intrecciare la tessitura che serve per non sentirsi frammentati.

L’incontro sarà condotto dalla Dott.ssa Laura Muscarella.

L’incontro è gratuito. E’ richiesta la prenotazione via mail all’indirizzo lauramuscarella.arteterapia@gmail.com o whatsapp al 3427041610.

Organizzatore

Muscarella Laura Dottoressa in Psicologia Clinica e Arteterapeuta