L’ipnosi per recuperare chi siamo al di là dei programmi epigenetici ereditati.
Le tecniche induttive, in particolare l’ipnosi clinica eriksoniana, ci fanno entrare in contatto con le nostri parti inconsce e questo è già di per sé produttore di cambiamento.

L’esperienza di visualizzazione, ascolto e dialogo con le nostre parti inconsce e subconsce, che passa attraverso il rilassamento del corpo, crea, infatti, nuove sinapsi, nuovi percorsi neuronali che aprono ad una nuova visione di noi stessi, della vita e degli altri.

Con l’ipnosi si accede alla nostra parte creativa e originale che è capace di scegliere quello che è buono per noi; perché tutto il nostro sistema psicofisico è orientato a stare bene, vivo e vitale. Se lo mettiamo nella condizione di farlo, troverà in modo naturale la soluzione, l’equilibrio e la pace.

La nostra coscienza contratta dentro la storia biografica e condizionata da programmi epigenetici di reazione emotiva, di comportamento e da sistemi di credenze; esce così da quel modo abituale di pensarsi e mostrarsi al mondo ed accede ad un campo di risorse infinite che la espande maggiormente.

Evento gratuito
Dott.ssa Silva Oliva

 

Organizzatore

Oliva Silva, Psicologa Psicoterapeuta