La fame d’amore: anoressia e bulimia

Il primo nutrimento

Il primo nutrimento di ogni bambino è il corpo della madre, da dove percepisce protezione, calore e nutrimento. Il connubio di sentimenti e nutrimento finisce così per avere un legame molto stretto.

Il rapporto con il cibo

Il rapporto con il cibo è alla base del nostro rapporto con il mondo e orienta la qualità del rapporto con sé stessi.
A partire dalle prime esperienze dell’essere contenuti con amore e sicurezza durante il momento della nutrizione del corpo, si accosta l’incontro sentimentale con il genitore, mediato dal cibo. Questo processo risulta decisivo nella organizzazione delle fondamenta della vita mentale, degli affetti e della capacità di pensare.A volte questo incontro avviene con difficoltà e può essere, nel tempo, una delle tante e diverse cause multifattoriali dei disturbi del comportamento alimentare.

Gli effetti possono portare anche a gravi ripercussioni sullo stato di salute fisica e mentale e sulle relazioni sociali, sfociando in ossessione per l’immagine corporea, per il peso e quindi di conseguenza anche per il cibo.
Altro aspetto da non sottovalutare è l’oppressione mediatica della società che contribuisce nel suggerire una immagine estetica di riferimento al limite della magrezza.

I disturbi del comportamento alimentare

I disturbi del comportamento alimentare sono malattie complesse di natura psicologica, che esprimono la sofferenza profonda di chi ne è vittima attraverso un eccessivo rigore verso sé stessi e verso il proprio corpo. Il corpo può diventare il bersaglio di ogni frustrazione e senso di colpa, che vengono manifestati attraverso diete forzate, anoressia, oppure abbuffate con conseguente vomito, bulimia.

Analizzeremo questi ed altri aspetti per comprendere meglio tali disturbi nella conferenza “La fame d’Amore”.

D.ssa Cesarina Biondi, Psicologa e Psicoterapeuta 
La fame d’amore: anoressia e bulimia

Cell. 3387473650
Email cesarinabiondi@virgilio.it
PEC cesarina.biondi.385@psypec.it
Formazione in: Psicoterapia Psicoanalitica/Psicoanalisi; Psicoterapia Sistemico relazionale; sessuologia

Il rapporto con il cibo è alla base del rapporto con il mondo e orienta la qualità del rapporto con se stessi, a partire dalle prime esperienze dell’essere contenuti con amore e sicurezza dal seno e dallo sguardo materno. L’incontro con la madre, mediato dal cibo, risulta decisivo nella organizzazione delle fondamenta della vita mentale, degli affetti e della capacità di pensare.

Organizzatore

Biondi Cesarina, Psicologo Psicoterapeuta