IO VALGO: cosa significa riconoscersi Persona ad Alta Sensibilità per Sé e nelle proprie relazioni

Cosa significa e cosa comporta prendere spazio nel mondo per riconoscere e legittimare il proprio Centro di Equilibrio?
Quanto ci risulta facile o difficile ritagliarci del tempo per noi? Come fare per stare in con-tatto con le parti più delicate e vulnerabili di Sé senza esserne sopraffatti? E quale relazione fra Cervello, Alta Sensibilità, Assertività e Confini?

Lo Spazio d’Azione Personale

Uno spazio di dialogo per riflettere insieme e stimolare nuovi modi di viversi e prendersi cura di Sé partendo dal riconoscimento scientifico di un differente funzionamento neuro-sensoriale in presenza del temperamento Neuro-sensibile.
Ridisegnare il Confine del proprio Spazio d’Azione Personale e far sì che gli altri lo rispettino non è solo una questione di volontà; leggerlo sui libri è
facile, metterlo in pratica non lo è poi così tanto: alle volte siamo proprio noi a premettere all’Altro di invaderci non tutelandoci e rispettandoci adeguatamente, altre volte, invece, tendiamo noi stessi a invadere gli altri “Territori” attraverso forme di esasperato iper-controllo e tentativi manipolatori e lamentosi.

I parametri psico-corporei

Vedremo insieme come l’utilizzo di quei parametri psico-corporei come il Respiro, il Radicamento, la Centratura e l’Orientamento Simbolico
diventano risorse spendibili nella nostra quotidianità. Sviluppare una maggiore e migliore accettazione e gestione delle caratteristiche associate al temperamento Ipersensibile consente di comunicare con chiarezza e fermezza il proprio Spazio d’Azione Personale, quel luogo simbolico e fisico che, una volta validato, arricchisce l’Autostima e promuove il Valore Personale.
Ecco allora che la Rispondenza Comunicativa, cioè ascoltarsi e comprendersi, troverà nuove e inaspettate connessioni e non significherà più ricadere nelle solite trappole comunicative, bensì rivelerà a ciascuno che è possibile mettere a disposizione dell’altro una flessibilità, un ascolto e
un agire assertivi.

Attraverso la connessione Mente, Corpo e Relazioni, diventerà finalmente possibile valutare e confinare la pressione alle volte schiacciante di parole,
gesti o comportamenti, respingere sensi di colpa e giudizi affilati su Sé stessi, per fare di questo tratto di personalità un dono prezioso per Sé e
per chi ci vive intorno.

La conferenza dal titolo “IO VALGO: cosa significa riconoscersi Persona ad Alta Sensibilità per Sé e nelle proprie relazioni”
sarà tenuta dalla D.ssa Finelli Paola Psicologa e Psicoterapeuta
https://www.psicologafinelli.bo.it/