La sessualità è una dimensione psicofisica complessa che riguarda le esperienze emozionali e relazionali, la comunicazione intima, lo sviluppo affettivo e cognitivo, i cambiamenti somatici. Come tale trova un suo tempo per tutto il ciclo di vita dell’individuo e ne rappresenta un indice di salute psicofisica.
Grazie alla medicina e al miglioramento della qualità di vita anche nella senilità è possibile garantirsi una vita sessuale e relazionale soddisfacente. Molti stereotipi e false credenze sull’anziano e la sua sessualità sono stati abbandonati e si è visto come l’atteggiamento verso la sessualità della persona anziana è estremamente soggettivo e variabile in base a fattori biologici, psicologici, sociali, culturali ed economici.