I legami intersoggettivi tra fratelli e sorelle, la realtà intrapsichica del soggetto che vanno a costruire, le grandi emozioni in gioco, la consistenza dei legami fraterni; in rapporto ai genitori e ai legami di questi ultimi con il loro essere o non essere stati all’interno di una fratria; trovano nella fiaba, nel mito, nella letteratura, nel cinema l’espressione culturale e collettiva per raccontarsi.

In particolare, la fiaba, narrata nel piccolo contesto familiare riesce a parlare di questo stesso intimo universo umano che l’ha prodotta; e dei suoi drammi universali di rivalità, gelosia, invidia, ma anche di amore, dedizione, idealità.

In uno spazio tra la fantasia e la realtà, le fiabe possono aiutare a comprendere le esperienze, i vissuti, le emozioni, i desideri, le regole e le trasformazioni dei rapporti familiari tra fratelli e sorelle e della loro importanza nella strutturazione e nella storia della persona.

D.ssa Ambra Cavina Psicologa Psicoterapeuta